Microclismi

L’uomo della Tre (seconda parte)

6 anni ago, Scritto da , Pubblicato in Blog

Insomma, continuo ad ascoltare l’uomo della Tre (che sta diventando inquietantemente dettagliato) e dopo qualche minuto, faccio un’altra scoperta: noto che la domanda retorica non solo non è ancora passata di moda, ma viene elargita anche con somma soddisfazione oratoria: “…e perché noi facciamo questo signorina? facciamo questo per garantire ai nostri clienti un servizio che li soddisfi sempre…”. Mentre lui mi parla (ha cominciato anche a gesticolare adesso…), io continuo, ininterrottamente, a pensare alla sua casa, al colore del suo frigo, a cosa mangerà stasera, con chi uscirà, piangerà, si divertirà, racconterà a qualcuno della cliente rompicoglioni che adesso ha di fronte, che cazzo farà questo?

– Chi è?

“…vede la nostra filosofia è che un cliente soddisfatto torna e ci fa una buona pubblicità…”

– Ha avuto un’infanzia?

“…oh ma noi non ci mettiamo neppure in relazione con le altre compagnie… non è nel nostro stile…”

– Con chi vive?

“… e comunque sappiamo che i nostri competitor offrono tariffe meno concorrenziali delle nostre…”

Arriviamo al punto clou: il ragazzone, a un certo punto, cosa fa? (domanda retorica): MI CERCHIA le tariffe scritte sulla brochure con la sua Parker scintillante e lo fa con un orgoglio e una fierezza che mi paralizzano.

“…ecco in questo caso sarebbero 29 euro…”
E cerchia 29 euro.
“…in quest’altro caso invece andremmo ad abbattere il costo… vede??? … con la sola cifra di 19 euro…”
E cerchia 19 euro.
Con la sua Parker.

Io sbatacchio gli occhi come Bambi e lo guardo intensamente per capire se è umano o è come quell’astronauta di Alien che alla fine si scopre essere un androide.

“Lei ha più chiamate in entrata o in uscita?”
“…”
“Signorina, lei mi segue?”

E mentre espone continua a ripetermi:
“Ci siamo?” “Mi sta seguendo?” “D’accordo fin qui?”
Mi veniva da dirgli:
“Uomo della Tre, scusa, ti dai una calmata per cortesia?”

Microclisma: non cerchiatemi mai con una Parker le cose che leggo e comprendo (…anche perché ci ho messo parecchi anni di scolarizzazione per arrivare a questo e pretendo che siano riconosciuti)

p.s. Mi sto seriamente affezionando all’uomo della Tre, devo trovare una scusa per tornare a trovarlo.

Copywriter, autrice e giornalista Laureata Magistrale in Lettere e Filosofia con Master in Comunicazione e specializzazione in Copywriting.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *