Microclismi

Waiting 29

6 anni ago, Scritto da , Pubblicato in Blog

A 29 anni (quando ne avevo 15 o 16) mi immaginavo insegnante di scuola materna/elementare, innamorata di un surfista o di un canottiere ipersportivo, abitante in una villetta vistamare e con un paio di bambine bellissime alle quali comprare dei completini estivi in coordinato. Direi che la vita mi ha portato decisamente lontano da questa mia ingenua proiezione, per cui non so bene come, sulla soglia dei trenta invece, faccio le valigie per scappare da una casa dell’hinterland milanese. Ho passato il week end a chiudere l’appartamento, in compagnia di un mocio wileda e di un simpatico spruzzino al limone per tutte le superfici, domandandomi quali svolte mi attendono in quest’ultimo tempo col 2 davanti. Stamattina poi, per tirarmi un pò su di morale e per festeggiare l’entrata nella nuova casa che avverrà questa settimana, sono entrata in pasticceria e ho chiesto un tortino solo per me:

“Vorrei quella torta alla frutta”
“Questa qui?”
“Sì… può scriverci AUGURI MARTA 29”
“Certo, mettiamo una targhetta?”
“Sì sì, la ritiro domani mattina va bene?”
“Perfetto. Che nome metto per il ritiro?”
“MARTA”
“…”
“Ah… sempre Marta…” 
“Sì, la sintesi è Marta si regala una torta alla frutta.”

Microclisma: Ci sono delle volte in cui mi faccio tenerezza.

p.s. Stavo pensando se mettere ventinove candeline o il candelotto “due” insieme al candelotto “nove” che è più triste, ma sicuramente più funzionale.


Mah… domani pubblico la foto della torta e faccio sapere.

Copywriter, autrice e giornalista Laureata Magistrale in Lettere e Filosofia con Master in Comunicazione e specializzazione in Copywriting.

8 Commenti

    • Marta Zacchigna
  1. Marta Zacchigna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *