Microclismi

Locomotiva Blues

6 anni ago, Scritto da , Pubblicato in frecciarotta

Intercity 9703

ore 7.55

‘SIGNORI PREGO ATTENZIONE. A CAUSA DI UN INCIDENTE MORTALE LUNGO LA LINEA IL TRENO PARTIRA’ CON UN RITARDO DI QUINDICI MINUTI”

‘Quanto?’
‘Cos’hanno detto?’
‘Oh noooooo’
‘Noooooo’
‘Dio santo…’
‘Porc….’
‘Ah?’
‘Cos’hanno detto?’
‘Non son riuscita a sentir bene…’
‘Quindici minuti mi par di aver capito…’
‘Scusi, è riuscito a capire cos’hanno detto!?’
‘Un quarto d’ora… mi sembra..’
‘Si beh … ce ne facciamo poco di un ‘mi sembra’ signora…’
‘Eh lo so, adesso magari lo rimandano…’
‘Eh cosa? Avevo le cuffie?!’
‘Hanno detto che siamo fermi un quarto d’ora…’
‘Bisogna capir bene…’
‘Han detto un quarto d’ora?!?!’
‘Sarà di piú secondo me…’
‘Sarà minimo un’ora…’
‘Minimo…’
‘… ah bene, cominciamo ad accumulare ritardo che non siamo neanche a Brescia… grazieeee…’
‘Così…. Sempre così’
‘Le Ferrovie dello Stato…’
‘…tasse… tante tasse che paghiamo… e chi le paga? Chi?!’
‘Noi!’
‘Brava Signooora!’
‘… lei comunque ha capito solo un quarto d’ora? ha capito come me giusto?’
‘Sì, guardi non sono sicuro al cento per cento…. ero concentrato a leggere il giornale.. ma adesso se passa il capotreno chiediamo conferma comunque.. ‘
‘No per capire…’
‘Eh sì che uno si organizza…’
‘E cccerto!’
‘Amore, senti, siamo già in ritardo… adesso non so dirti… ti mando un messaggio appena ci muoviamo… ma non so… ma non penso… non tanto… mi sembra di aver capito un quarto d’ora… Scusi? lei a capito un quarto d’ora?!’
‘Si signorina, ma chissà qui quanto restiamo adesso…  io non mi fiderei troppo…’
‘Infatti è sempre così.. Ti dicono una cosa, poi è un’altra…’
‘Ecco uno parte la mattina presto apposta per non avere problemi… E tac!’
‘Ciao papi, senti mi sa che arrivo in ritardo perché hanno detto che c’e stato un incidente… Boh… Va bene.. va bene.. Ti chiamo… Si… Ciao…’
‘Quanto sara’ passato adesso? Sara un dieci minuti no!?…’
‘Sarà si…’
‘Si ma non si può viaggiare in questi stati cazzo… sempre una…’
‘Ben detto: sempre una..’
‘Ma dove si è buttato questo?!’
‘Ma non lo so signora… Dove si   è buttato…’
‘Anche questo chiediamo al capotreno…’
‘Eh si per capire…’
‘Se passasse il capo treno… Ehi là in fondo se vedete il capotreno fermatelo per piacere…’
‘Si si ovvio’
‘Rob de matt!’
‘Non dica a me signora, non dica a me!’

dodici minuti dopo:

‘Ehi, ehi ma riparte…’
‘Riparte!!!!’
‘Pfiu scampata…’
‘Riparte!’
‘Incredibile…’
‘Eeeeehhhh’
‘Uau!’
‘Amore ciao, senti siamo ripartiti… si… si… no beh allora arrivo solo con qualche minuto….’
‘Per una volta si parte ancora prima di quanto ti hanno detto…’
‘Miracolo’
‘Ciao papi, siamo ripartiti .. no subito proprio…’
‘Deo gratias…’
‘Incredibile….’
‘Per una volta…’
‘Mai successo…’
‘Taci và… Taci!  che non ci fermiamo di nuovo…’

Microclisma:

 

Copywriter, autrice e giornalista Laureata Magistrale in Lettere e Filosofia con Master in Comunicazione e specializzazione in Copywriting.

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *