Microclismi

La fatica dell’innamoramento

6 anni ago, Scritto da , Pubblicato in Blog

L’altro giorno chiamo un amico. Tra i vari argomenti, gli parlo di una ragazza che penso davvero possa piacergli: disquisisco su di lei, sui suoi interessi, sul suo carattere, convinta di instillare in lui un piccola ingenua curiosità. Lui mi ascolta un po’ annoiato e perplesso. Allora smetto di fare la comare che unisce le anime affini e mi dedico ad altri argomenti. Ci salutiamo, chiudo il telefono e finita là.

L’indomani capisco che il mio tentativo ha dato i suoi frutti.
Il mio amico ha metabolizzato a suo modo la proposta e mi ha mandato una mail surreale che mi sento di elargire.

MAIL

Ciao Marta,

in riferimento a quello che ci siamo detti ieri, ti mando un test di dieci semplici domande. Se la persona di cui mi hai parlato risponde “sì” ad almeno 7/10, potrei anche incontrarla. Se sono 10/10 puoi darle l’indirizzo di casa mia.

Attendo tue.

Grazie, sei un’amica. 🙂

Ecco il test:

1. Si arrabbia se detesto parlarle al telefono per ore e ore su argomenti che non reputo assolutamente rilevanti?

2. Si altera se NON la chiamo quando lei va via perché semplicemente me ne dimentico?

3. Posso ubriacarmi liberamente quando voglio e quanto voglio senza che lei abbia niente da ridire, e provarci con le altre anche ogni tanto in un modo però che non danneggia il nostro rapporto strutturalmente?

4. Se la  porto in mezzo alla natura una domenica si lamenta ogni cinque minuti per qualcosa o si adegua alla mia performance sportiva? E’ atletica?

5. La sera è abbastanza vitale da uscire e divertirsi per rendermi sempre più allegro? Dev’essere una persona divertente e piacere anche agli altri.

6. Capisce se voglio andar via una settimana con i miei amici  senza di lei? Riesce a non sviluppare un rancore insormontabile durante quei sette giorni?

7. Se mi capita uno di quei momenti ( e me ne capitano almeno una volta al mese) in cui non voglio parlare né relazionarmi in alcun modo con nessuno riesce a stare zitta e rispettare il mio momento? Voglio dire, sa cogliere i miei momenti di totale inaccessibilità?

8. Capisce che mi invade se mi parla o mi chiede cose mentre suono la chitarra? e se le rispondo male non mi dice qualcosa del tipo “noi due dobbiamo parlare, stai cambiando… se c’è un’altra dimmelo subito?”

9. Mi vuole bene incondizionatamente? Qualora riscontrasse dei difetti nella mia persona, qualora, sarebbe in grado di amare profondamente anche quelli?

10. Insomma, riesce a rendermi veramente felice, e sempre alla stessa altezza, per un lungo periodo di tempo?

Sei, facciamo sei su dieci che forse sono troppo esigente anch’io…

Microclisma: Aver paura di innamorarsi troppo.


Copywriter, autrice e giornalista Laureata Magistrale in Lettere e Filosofia con Master in Comunicazione e specializzazione in Copywriting.

8 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *