Microclismi

Keep calm and love them

4 anni ago, Scritto da , Pubblicato in microestemporanee

Il mio soggiorno londinese mi ha fatto ricordare le bizzarrie di questo popolo. Ecco le dieci cose che non riuscirò mai a capire degli inglesi.

1.  Il lavabo con le acque disgiunte che prima lo guardi immobile per dieci minuti chiedendoti perché e poi sperimenti stratagemmi inenarrabili per ottenere una temperatura tiepida.

2. Il boiler elettrico nella doccia per l’acqua calda che ti fa venire in mente parole come ‘corto circuito’, ‘fulminato’, ‘scossa mortale’, tuttavia fuori dalla vasca nessuna presa per il phon, forse pensano che sia pericoloso.

3. Il rigore e la geometria che si respira ovunque per cui a un certo punto sviluppi un’inquietudine tremenda e un senso di spaesamento finché non vedi, finalmente, una cosa fuori posto…

4.  Il cheese dei panini di un’arancione-ocra-fluo che non esiste in natura. Forse qualche stella marina della barriera corallina ormai estinta.

5. La termoregolazione delle donne inglesi che non sentono nessuna differenza tra i 25 e i 14 gradi, gli short a qualsiasi età, la bianchezza albina del loro polpaccio.

6. Le camice di certi soggetti anche di certa levatura sociale che sono state comprate qualche mese fa ma non hanno ancora visto una lavatrice, praticamente personalità a sè stanti.

7.  Il garbo e la compostezza del lunedì – venerdì che si rovescia inevitabilmente in una reazione incontrollata e squisitamente alcolica nel week end.

8. La struttura fisica di certi inglesi dopo i quaranta: spalle magrette e un po’ incassate, schiena leggermente ricurva, pancetta, braccia lunghissime.

9. Il loro “thank you”, il loro “sorry”, il loro “have a nice day” continuo e il loro sorriso permanente che non capisci se dentro di loro da qualche parte c’è un mondo emozionale autentico fatto anche di malinconia.

10. Il bacon in qualsiasi ricetta, a qualasiasi ora, in qualsiasi posto.

Microclisma: per il resto, gente eccezionale. Basta guardare questa creativa esibizione a Piccadilly circus: Quentin street dancer

 

Copywriter, autrice e giornalista Laureata Magistrale in Lettere e Filosofia con Master in Comunicazione e specializzazione in Copywriting.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *