Microclismi

Frecciarosa. Ne avevamo bisogno tutte.

4 anni ago, Scritto da , Pubblicato in frecciarotta

Ogni volta mi dico NO.
NO.
Non ha nessun senso che ti informi sulla promozione che Trenitalia sta pubblicizzando: sicuramente alla fine, dopo aver perso un sacco di tempo per fare la coda al reparto informazioni, dopo che ti avranno spiegato in cosa consiste, dopo che avrai capito, dopo che avrai fatto i conti, scoprirai come sempre che la promozione è vantaggiosa solo per Trenitalia e non per te e a quel punto ti prenderà la frustrazione.

Per questo quando Trenitalia mi parla di sconti ho paura.

Però mi son detta dai, questa volta, DAI, sempre così cinica e schiva. Questa volta forse l’hanno pensata giusta. Vado, mi informo.

Non vi dico in che stati sono uscita dalla biglietteria, anzi ve lo dico perchè alla straordinaria trovata di Frecciarosa si aggiungono altri motivi di rancore sopito che adesso faccio uscire.
Allora:

– non solo i triestini che sono ai margini dell’impero raggiungono Milano in quattro ore e mezza stazionando trenta minuti a Mestre per godere del panorama mentre un napoletano in  due ore è nella capitale.

– non solo i biglietti economy ti blindano inesorabilmente a quel treno, a quell’ora, a quella poltrona, a quel vicino di poltrona senza alcuna possibilità di proroga pena il pagamento del restanti 30 euro con cui eguagli il biglietto base che costa come un volo per Madrid.

– non solo il biglietto premio non va a chilometraggio ma a tratta per cui se tu ti muovi sempre nella tratta Miramare Monfalcone investi i tuoi 1000 punti (1ooo euro!) in un giretto periferico.

– non solo i biglietti di super economy sono misteriosamente finiti via internet ma regolarmente disponibili nelle biglietterie e nessuno sa perché e nessuno si vergogna di non sapere il perchè. Boh? Mah.

frecciarosa-620x350…adesso bisogna anche subire questa carnevalata che Trenitalia “si veste di rosa” per poi scoprire che lo sconto va alle donne che viaggiano di sabato ma in coppia!!?!. Bene, mi informo: le donne che viaggiano da sole sui treni a lunga e media percorrenza sono il 76,7%, contro il 23% di quelle in compagnia. Non so… ma dico, ogni tanto, per sbaglio anche, un’iniziativa che coinvolge fasce REALI della popolazione, che guarda alla vita delle persone… Non so gli atei la domenica mattina viaggiano tutti gratis, gli stacanovisti all’alba si spostano con lo sconto del 15 per cento, i depressi certificati se non non si buttano sotto il binario hanno un viaggio gratis?

Me le presentate queste Thelme e Louise che partono il sabato mattina per una gita, solo loro due… lasciando a casa fidanzato marito amante e figli? il sabato? che la gente stramazza al suolo dopo la settimana lavorativa e dorme fino a mezzogiorno?
Chi? Dove?

the-shining-jack-nicholson-congelatoMicroclisma: Trenitalia, tesoro, evita le promozioni improbabili e regala qualche biglietto con la lotteria di Capodanno risparmiando sull’aria condizionata… che quando scendiamo dal treno assomigliamo tutti all’ultimo frame di Shining. Grazie.

 

Copywriter, autrice e giornalista Laureata Magistrale in Lettere e Filosofia con Master in Comunicazione e specializzazione in Copywriting.

3 Commenti

    • Marta Zacchigna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *