Microclismi

Ufficio Giacenze

2 anni ago, Scritto da , Pubblicato in Blog, microestemporanee

Posta. Ufficio Giacenze. 

Io: “Buongiorno”
Impiegato: “Buongiorno Signorina… (guarda la carta di Identità) Marta!”
Io: “Ho un avviso di giacenza.”
Impiegato:  “E perché me lo dice con questa espressione così affranta?”
Io: “Perché l’ultima volta che sono venuta qui… era una missiva dell’Agenzia delle Entrate.”
Impiegato:  “Oh no, vado a prenderLe subito la busta Marta, ma vedrà che non sarà niente di pericoloso questa volta… me lo sento…”

Torna

Impiegato:  “Ecco qui… ecco qui… ecco qui… deve essere un’azienda… la conosce?”
Io: “Ah sì, sarà la Certificazione Unica. Tutto a posto allora. Perfetto.”
Impiegato:  “Lo vede che non ci sono solo brutte notizie a questo mondo? Lo vede che ogni tanto si può sperare? Guardi le faccio un disegnino qui sulla busta che la rallegrerà… ecco gli occhietti… i capellini…. e anche la manina che fa ciao! ciao! Le piace? ciaoooo!” (Signora dietro di me attonita)
Io: “Grazie Signore, Lei è davvero molto simpatico!”
Impiegato:  “Prego. Perchè sa quando si è capito che il mondo non cambierà per noi, siamo noi che dobbiamo cambiare per lui! buona giornata Marta!”

 

Microclisma: è bello sapere che esiste ancora un ufficio Giacenze di umanità. 

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *