Microclismi

Milano da bare

L’autrice-protagonista, nata e vissuta nella Trieste pigra e sonnolenta, si trova di colpo catapultata nei ritmi frenetici di una metropoli pronta ed efficiente.

Il suo occhio ironico e disincantato saprà cogliere gli aspetti più comici di una Milano da bere che è decisamente cambiata di segno: l’ansia del traffico, il ritardo al lavoro, le dinamiche relazionali di una fauna ormai variegatissima assumeranno gli aspetti più cinici e grotteschi.

Un quadretto esilarante e impietoso che ci porta a godere divertiti delle piccole contraddizioni della vita quotidiana.

Leggi un estratto


La scheda editoriale


Scarica la copertina


Rassegna stampa

Recensioni on line

Postcardcult mi intervista e recensisce